Galileo Chini – La Primavera

27.00

Galileo Chini – La Primavera

27.00

La Galleria Nazionale d’Arte Moderna dal 15 dicembre espone per la prima volta dopo ottant’anni il Ciclo completo della Primavera di Galileo Chini, una delle decorazioni più riuscite del Liberty italiano. La mostra curata dalla d.ssa Mariastella Margozzi ricostruisce l’originaria distribuzione dei pannelli e dei nuclei tematici della Biennale di Venezia del 1914. Le diciotto grandi tele realizzate dall’artista fiorentino per decorare il salone centrale dell’esposizione veneziana, oggi ritrovano la loro suggestiva completezza nel Salone delle Colonne della Galleria d’Arte Moderna di Roma. I quattro grandi pannelli della collezione della Galleria, acquisiti da Palma Bucarelli nel 1974, costituiscono il nucleo dell’esposizione a cui si aggiungono le altre grandi tele provenienti da illustri collezioni private.
Le diciotto opere, di quattro metri di altezza, trattano il tema della Primavera e della Rinascita della vita attraverso la progressione di quattro momenti figurativi: La primavera classica, L’incantesimo dell’amore e La Primavera della vita, La Primavera delle selve e La Primavera che perennemente si rinnova. Le opere furono realizzate al rientro dell’artista da Bangkok, dove aveva portato a termine la decorazione del Palazzo del Trono per il re Chulalongkorn. Galileo Chini affronta l’incarico consegnatogli dalla segreteria della Biennale solo un mese prima dell’inaugurazione della rassegna veneziana, riuscendo in poco tempo a realizzare una delle sue decorazioni più riuscite, cornice inaspettata e molto ammirata per la sala che accoglieva le sculture di Ivan Mestrovic. I pannelli della Galleria sono stati recentemente sottoposti ad una delicato intervento di restauro conservativo, a cura della CBC, che ha loro restituito l’originale brillantezza cromatica.

COD: 978 88 88033 33 5 Categoria:

Informazioni aggiuntive

Peso 0.7 kg
Author

Pages

Format